Circolo della lirica
Premio alla carriera 2018 - Fabio ARMILIATO

 

 
"Lirica al chiaro di luna" - Mercoledì 9 luglio, ore 21.00

Mercoledì 9 luglio, alle ore 21.00, nella magica cornice del Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann, il Circolo della Lirica di Padova chiude la stagione musicale 2013/2014 con l’allestimento del celebre intermezzo buffo La Serva Padrona di Gian Battista Pergolesi, prodotto in collaborazione con il Comune di Padova - Settore Attività Culturali, con il patrocinio di Regione del Veneto e Provincia di Padova e inserito nel macrocartellone di Reteeventi della Provincia di Padova.
Rappresentato la prima volta a Napoli  è  un’opera in miniatura dal ritmo coinvolgente tipico della commedia italiana che nasce nel Settecento. Ottenne fin dalle prime rappresentazioni un successo strepitoso che dura fino ai nostri giorni. La storia, semplice e coinvolgente, racconta le vicende del vecchio e brontolone Uberto che viene continuamente vessato dalla sua giovane intelligente e spiritosa servetta, Serpina.
Il famoso intermezzo rivivrà sul palcoscenico del teatro-giardino patavino con un allestimento che porta la firma del regista Marco Bellussi che ha spesso allestito questa mirabile gioiello di Pergolesi e al quale si sente particolarmente legato essendo stata l’opera del suo debutto (nel ’95), alla Fenice (nel ’96), e la prima opera per il debutto internazionale (Germania 1998). Dice  Bellussi: ”Per l’edizione padovana, così come per il passato, la principale tensione è volta a far sì che l’azione scenica, dettata dalla regia, consenta un adeguato sviluppo alla drammaturgia dell’opera, mantenendosi sintonica al tessuto musicale sapientemente intrecciato da Pergolesi. Anche in questa occasione la vicenda di Serpina, che da serva vuol diventar padrona, prende  vita con naturalezza, dimostrando ancora una volta la grandezza del suo autore”.
L’esecuzione  sarà affidata alla bacchetta del giovane M° Nicola Simoni che per l’occasione dirigerà l’Orchestra Artes, con Nicola Lamon al clavicembalo. Il ruolo di Serpina è interpretato da Francesca Salvatorelli, mentre Virgilio Bianconi vestirà i panni di Uberto.  Il mimo sarà Emiliano De Lello. Costumi di Carlos Tieppo.
Ingresso 10€  - Info e prevendita  -  Circolo della Lirica di Padova: 349 8026146 – 335 6303408
I biglietti saranno in vendita anche la sera stessa della rappresentazione
Note di regia  di Marco Bellussi
La Serva Padrona di G.B Pergolesi è opera di rilevanza storica e chiunque vi si accosti con l’intento di darne moderna esecuzione deve averne piena coscienza.
Leggi tutto...
 
Domenica 11 novembre 2018 TANGO&Poesia: voce, pianoforte e bandoneon

Quando si parla di tango argentino si pensa subito al sensuale ballo di coppia, ma il tango non è “solo” quello, è musica, poesia, canto e danza, ed è l’insieme di questi  elementi a renderlo speciale.
Il tango è una danza popolare che nasce nelle bettole, tra violenza, sesso, coltelli e forti passioni in Argentina intorno al 1880 e si diffonde inizialmente come ballo degli argentini poveri. Il Tango è un abbraccio intimo, intenso e profondo per conquistare il cuore, tra le parole di una Poesia…
E’ il bisogno di essere rapiti e di tornare a sognare. E’ un ballo, una musica, una poesia, una passione, è una moda, una distrazione, uno sfogo, un’illusione.
È stato definito da Enrique Santos Discepolo come “un pensiero triste che si balla”, è un ballo basato sull’improvvisazione, caratterizzato da eleganza e passionalità.
Il tango utilizza per le sue esecuzioni uno strumento, forse inventato o forse popolarizzato dal musicista tedesco Henrich Band, il bandoneon, che è una sorta di fisarmonica di legno con dei fori la cui apertura o chiusura con i polpastrelli produce le note.
Interpreti: Voce Elena Bertuzzi - Pianoforte Giannantonio Mutto - Bandoneon Luca Degani
 
Galà Lirico Domenica 15 giugno - I protagonisti

 
14 Ottobre 2018 - I Garcia una famiglia di grandi musicisti

I Garcia, una famiglia di grandi musicisti

Terzo appuntamento musicale con il Circolo della lirica, domenica 14 ottobre, ore 16.30, che porta in scena I Garcia, una famiglia di grandi musicisti: Manuel, il primo Conte di Almaviva; Maria Malibran, la primadonna del Belcanto, e Paoline Viardot, donna-simbolo del Romanticismo musicale.
Un viaggio musicale e storico alla riscoperta di una famiglia di musicisti pressoché unica nel panorama musicale europeo del XIX secolo. Tutta la storia musicale del secolo romantico è stata dominata e animata da questa famiglia. I più diversi successi hanno coronato le particolari attitudini di ognuno dei suoi membri, tutti egualmente votati al culto dell’arte e alla passione per il bello.
L’ispirazione per questo programma nasce dalla musica vocale che questi artisti hanno composto, con uno sguardo ai grandi operisti dell’800 italiano e a un mondo perduto in cui le arti e la cultura erano. senza soluzione di continuità, lavoro e piacere nel quotidiano.
Saranno eseguite arie dalle pagine più belle di Rossini, Bellini, Garcia

Interpreti: Anna Chierichetti, soprano - Riccardo Botta, tenore - Stefano Giannini, pianista - Claudio Moneta, attore.

Palazzo Zacco Armeni — Prato della Valle, 82
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ai numeri 349 802 6146 - 348 905 1968
Info www.circolodellalirica.it - www.facebook.com/circolodellalirica
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 5 di 52

chi è on line

 40 visitatori online

Cerca


www.yoursite.com
Circolo della lirica