Circolo della lirica
Il Circolo presenta la Stagione Lirica 2009
Presentazione delle opere al pubblico:
La vedova AllegraSabato 10 ottobre, ore 16.00  - Il Trovatoresabato 19 dicembre, ore 16.00.
 
Il Circolo della Lirica di Padova è presente nella nostra città da 25 anni, conta più di 600 soci e nel corso del suo quarto di secolo di vita ha mantenuto vivo l’amore per la musica grazie a un’azione di diffusione e di studio di volontari della cultura che vede i frutti del suo impegno nel momento in cui ancora una volta sta per iniziare una Stagione, sia pur ridotta per ovvie ragioni di budget, realizzata dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con altre compagini regionali per altrettante giustissime ragioni di risparmio.
Leggi tutto...
 
Stagione Lirica 2009 del Teatro Verdi a Padova

DOPO   IL SUCCESSO DELLO SCORSO ANNO RITORNANO A PADOVA HUGO DE ANA, DENIS KRIEF E IL GIOVANISSIMO DIRETTORE OMER MEIR WELLBER

  Dopo lo straordinario successo della passata stagione che ha segnato il debutto italiano del giovanissimo direttore Omer Meir Wellber (premio speciale Toscanini quale migliore giovane direttore d'orchestra della stagione lirico-sinfonica 2008 proprio per la direzione dell’Aida padovana), e ha portato a Padova registi di fama internazionale come Hugo de Ana e Denis Krief  ad ottobre si apre la Stagione lirica al Teatro Verdi con Vedova Allegra e Trovatore e l’appassionante sfida dei giovani concorrenti del Concorso Lirico Internazionale  intitolato a Iris Adami Corradetti.
Leggi tutto...
 
Scopri il passato per costruire il futuro
Le domande sul futuro della lirica e quelle sul pubblico che dovrà sostituire domani i vecchi melomani di oggi sono ormai una costante dei nostri tempi. Il vedere un giovane pagante all’opera costituisce un motivo di gioia e si augura a lui di divertirsi e a noi di rivederlo la prossima volta;  non si tratta di costi perché un posto ai concerti pop o jazz costa certamente di più di uno per la lirica e non solo in loggione. di Mariangela Giulini
Leggi tutto...
 
Profilo di un Artista e la passione lirica: Elio Pandolfi - Paolo Lerro
Parlare del Maestro Elio PANDOLFI senza fare accenno al Melodramma, mi è quasi impossibile. Infatti, è grazie alla comune passione che abbiamo per la musica lirica, che mi onoro di aver fatto la sua conoscenza. L’amore per il Melodramma nasce in me all’età di dieci anni quando in compagnia dei miei due fratelli e sotto la sapiente guida paterna, ho cominciato ad ascoltare vecchi 78 giri ed i primi dischi in vinile che la FRATELLI FABBRI EDITORE pubblicò in edicola alla fine degli anni 60. Il Trovatore, L’Elisir d’Amore, La Traviata e il Barbiere di Siviglia sono le quattro opere che per intero ho ascoltato per la prima volta tra le mura di casa, mentre la Prima assoluta all’Opera l’ho inaugurata con Tosca.      
di Paolo Lerro
Leggi tutto...
 
Ancora sulle regie...
   Sulle regie moderne ci siamo già soffermati più volte segnalandone la irragionevolezza dello stravolgimento del libretto e spesso la presunzione di poterlo ignorare come testo superato e inutile ai fini dell’opera. Ora vorrei affrontare invece l’argomento relativo alle regie minimaliste che in qualche maniera mistificano l’aderenza al libretto con piccoli elementi che creino le atmosfere o richiamino l’epoca o i luoghi dell’argomento. di Mariangela Giulini
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 Succ. > Fine >>

Pagina 47 di 51

chi è on line

 31 visitatori online

Cerca


www.yoursite.com
Circolo della lirica